Nottetempo – casa editrice

Il logo di Nottetempo è rappresentato da Benino, il pastorello dormiente del presepe napoletano. Secondo la tradizione, Benino dorme e non si accorge della visita degli angeli. O forse è proprio lui a immaginare, nel sonno, la scena. Il suo è uno stato di immersione in un’altra realtà, un po’ come succede con l’esperienza della lettura.

 

Una delle realtà più interessanti del panorama editoriale italiano è rappresentato dalla casa editrice Nottetempo.

Perché ci piace?

Abbiamo avuto modo di conoscere diverse loro pubblicazioni grazie al blog e alle recensioni e cosi abbiamo potuto renderci conto di quanto siano vicini alla nostra idea di valore e qualità che ricerchiamo in libreria, ma che sempre più spesso ci costringe a scavare fra cumuli di pubblicazioni assai opinabili e di dubbio spessore.
La Nottetempo nasce a Milano nel 2002 da una precisa idea di Ginevra Bompiani e Roberta Einaudi, due nomi di grande esperienza che si vogliono contraddistinguere per modernità, sensibilità e freschezza di stile. L’intento è proprio quello di pubblicare vivace, giovane, naif e spensierato, come la veste grafica essenziale e moderna che hanno scelto per libri leggeri nel peso, ma non nel contenuto.
Attraverso le otto collane di cui è composta, questa casa editrice ricopre un arcobaleno di sfumature, dal nero al giallo e al rossa, con un occhio di riguardo alla poesia, alla narrativa e alla pubblicazione in digitale della collana narrativa.it diretta da Chiara Valerio.

Il nostro rapporto con loro?

Come per le altre case editrici, con cui abbiamo instaurato un solido rapporto di collaborazione, c’è fiducia reciproca. Ci conoscono e sanno già quali libri proporci, quali sono i titoli che possiamo apprezzare di più. Come per le precedenti, di cui vi abbiamo parlato negli articoli precedenti, per quel che ci riguarda non hanno sbagliato un colpo. Ci fidiamo ciecamente, sia per il contenuto, sia per l’attenzione ai dettagli che dimostrano di continuo, nell’immaginazione, nelle copertine, nella distribuzione… in tutti gli aspetti.
Tantissimi i titoli meritevoli, per il blog, per ora, abbiamo recensito:

Ragazze Elettriche di Naomi Alderman

Tuono di Mezzanotte di Carla Vasio,

Non mi vendere mamma di Barbara Alberti,

Perdutamente di Ida Amlesu

Rondine per formiche di Giorgio Ghiotti

Billy di Einzelkind

La Nottetempo si distingue, infatti, per la continua ricerca fra autrici ed esordienti, anche se la pagina manoscritti sul loro sito da un po’ avvisa che non è possibile inviare spontaneamente i propri lavori.
Vi invitiamo a seguire la edizioni Nottetempo sui social e in libreria perché non ve ne pentirete.

Così si presentano sul loro sito:

nottetempo, fondata nel 2002 da Ginevra Bompiani e Roberta Einaudi, è una casa editrice nata da un progetto: pubblicare libri di qualità, letteraria e filosofica, scritti con l’avvincente leggerezza che cerca di evocare nella veste grafica. La parola che unisce forma e contenuto è leggibilità. La pagina è piacevole, i caratteri abbastanza grandi da non costringere a una corsa affannosa agli occhiali, il volume leggero, i margini ampi. Il libro è un oggetto comodo, che si piega alle esigenze del lettore, si ricorda di lui quando è a letto (insonne, pigro o malato), in viaggio o in attesa…

nottetempo ha otto collane: narrativa (novità e classici), narrativa.it (nuovi autori italiani a cura di Chiara Valerio) cronache (storie vere e attuali), ritratti (autori, artisti e pensatori presentati nella loro intimità creativa), figure (saggi limpidi e intensi sulle figure del pensiero e dell’arte), il rosa e il nero (i due ingredienti di cui sono fatti tanti capolavori), Il pesanervi (noir, gialli e letteratura fantastica, collana chiusa nel 2010), i sassi, i gransassi e i nuovi sassi nello stagno (libri veloci e incisivi dedicati a filosofia, politica e lettura). Alla poesia è dedicata poeti.com, a cura di Andrea Amerio e Maria Pace Ottieri (collana in ebook con una versione cartacea a tiratura numerata e autografata dall’autore)

Precedente La spada e il rosario - di Adriana Assini (Scrittura & Scritture) Successivo Siblings - di Andrea Dondi (San Paolo)