video recensione: Un luogo a cui tornare

video recensione: Un luogo a cui tornare

riprendiamo con le video recensioni.

Oggi parliamo di “Un luogo a cui tornare“, di Fioly Bocca, Giunti Editore.

Se avesse saputo che avrei raccontato di lui, so cosa avreb- be detto: A che serve, Argea. Lascia stare. Ci sono molte cose più interessanti di un vecchio balordo come me.

So che per lui non sarebbe stato necessario, ma lo è stato per me. Non tanto perché, prima o poi, la verità bisogna dirla, ma soprattutto perché ognuno ha bisogno di qualcosa in cui potersi riconoscere. E quel qualcosa è ciò che hai fatto di te, di tutte le cose che sono venute e di quelle che stai ancora aspettando. Quel qualcosa è il solo luogo a cui puoi tornare e deve essere un luogo accogliente. Deve essere Casa.

Raccontando, ho capito che ciò che rende vera una storia non sono solo le parole che ci metti ma anche quelle che tieni fuori, che scegli di non dire. Le parole che non ho scritto qui e che rimangono tra Zeligo e me. E rimangono davvero, resistono. Perché il tempo – click-clack – non è una sequenza di istanti: è tutto qui, adesso, contemporaneamente.

Il resto, ciò che sta in queste righe, è quello che abbiamo fatto delle cose che ci sono successe, nel modo che abbiamo saputo e che abbiamo potuto.

E non è poco, benedetto mondo. Non è poco.

Questo è il link alla recensione scritta: https://chilidilibri.altervista.org/un-luogo-a-cui-tornare-fioly-bocca/

E di seguito la video recensione:

 

Precedente Tea Stilton "Cinque cuccioli da salvare" Successivo "Esemplare Uno" Veronica Balocco (Bookabook)